//
Micronazionalismo – Micronationalism

Micronazionalismo

Cos’è una micronazione?

Una micronazione è una comunità di persone che constituiscono uno stato sovrano micronazionalista che aspira all’indipendenza, alla quale essi aderiscono e volontariamente secedono. Una micronazione assume le prerogative di stato e nazione sovrana in tutte le sue forme.

Viene definita micronazione virtuale aterittoriale se la suddetta micronazione non dispone di un proprio territorio ed aspirando all’indipendenza si costituisce come libera comunità con sede virtuale.

Cos’è il micronazionalismo?

E’ una corrente che porta avanti il principio di autodeterminazione dei popoli e che riconosce la possibilità di ogni persona di affermare la propria appartenenza ad un determinato popolo. Esso ha antiche origini e già nel XIX secolo si vide l’affermarsi del concetto dello stato-nazione e dunque la comparsa delle prime micronazioni, alcune delle quali ancora in vita oggi quali il Regno di Redonda. Dopo un periodo di crisi abbiamo la ripresa dell’attività micronazionalistiche con micronazioni quale il Principato di Sealand fondata nel 1967 su una piattaforma abbandonata della Seconda guerra mondiale tra le acque internazionali.
Con la diffusione di Internet negli anni novanta, l’attività micronazionale venne ancor più stimolata e presentata dinnanzi ad un pubblico globale. Ciò ha dato vita ad un proliferare della micronazioni, molte delle quali ancora in paesi anglosassoni, anche se si registra una significativa minoranza portoghese.

Il micronazionalismo italiano?

Escluse le pseudo-micronazioni, in Italia il micronazionalismo non è molto ancora sviluppato. Dopo un tentativo di costituire l’Isola delle Rose nel Mar Adriatico nel 1968 su iniziativa dell’Ing. Giorgio Rosa, suo progettista e costruttore, di seguito smantellata dallo stato Italiano, e l’esistenza del Principato di Seborga, posto nell’Italia settentrionale, piccolo comune che basa la propria indipendenza sul fatto che nessuno l’abbia mai incluso nei suoi domini, la vita delle principali micronazioni italofone si articola nel mondo virtuale.

Micronazioni antiche sono, o anche possiamo dire erano, la Repubblica di Ponferrata e Nova Italia. Allo stato attuale, oltre alle micronazioni quintomodiste, quali Ttf-Bucrafan e Impero, che si dichiarano micronazioni quintomodiste, secondo una definizione data da Cesidio Tallini, uno studioso micronazionalista, a cui seguono la Repubblica Cisalpina, Res Publica SPQR Repubblica Romana con forti connotati caratteristici, Repubblica di Vitla. Inoltre ricordiamo micronazioni come le scomparse Terre d’Oltreoceano e la micronazione di Utòpia, rifondata più volte con diversi connotati, di cui fortissimo quello religioso, oppure la Repubblica Sovietica, anch’essa decaduta, e Unione Comunista, separatasi dalla prima, con un fortissimo colore politico.

Differenza tra micronazione, micro-stato e pseudo-micronazione?

Vengono considerate micronazioni quelle che sono aterritoriali o che dispongono di una ridottissima porzione di territorio. I micro-stati, invece, dispongono di piccoli fette di territorio, come possono essere la Repubblica di S.Marino e lo Stato del Vaticano. Mentre le pseudo-micronazioni sono ludo-stati privi di qualsiasi ambizione reale se non quella ludica.

Discussione

Non c'è ancora nessun commento.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: